TRANSFORMERS DEVASTATION

TRANSFORMERS DEVASTATION

devastation

I Transformers vantano una grande schiera di fans, grazie alle innumerevoli serie di cartoni animati, dai film di Michael Bay, e dai videogiochi. Gli ultimi due giochi ( targati High Moon Studios ) dei robottoni più amati del mondo non sono stati un grande successo, questa volta è Platinum Games re dei action games a svilupparlo.

Platinum Games negli ultimi anni ha sviluppato Bayonetta 2 per Wii U, forse il miglior action games di tutti i tempi (personalmente lo considero il migliore), Transformers Devastation prende molti spunti da esso.

Partiamo dalla storia. Come al solito Megatron e i Decepticon vogliono distruggere la terra e gli Autobot capitanati da Optimus Prime tenteranno di mettergli i bastoni tra le ruote. Nei primi capitoli ci troveremo a girare in una città non definita tentando di fermarli, (non specificano mai in quale città combattano), potremo girare liberamente quasi come fossimo in un open world, ma avremo sempre una sola missione principale da seguire, per tutta la mappa troveremo scrigni e segreti da scoprire, con i quali sbloccheremo crediti, armi, e immagini nella galleria, come in Bayonetta, nei vari capitoli potremo trovare delle missioni sfida, completandole otterremo equipaggiamento di vario tipo.

Ma parliamo del vero punto forte del gioco.

tfd2

Il sistema di combattimento per certi versi è una vera copia di Bayonetta. Ci butteremo nella mischia con combo di vario genere, spostamenti veloci, contrattacchi, schivate al momento giusto innescheranno un rallentamento temporale, la quale ci permetterà di iniziare una combo senza che il nemico abbia la possibilità di colpirci.

Potremo equipaggiarci con vari tipi di armi; spade, doppie spade, martelli, pistole, lancia granate, ecc… Tutte potenziabili. Per potenziarle useremo le stesse armi e crediti che troveremo nei vari capitoli. Oltre alle armi, ci potremo equipaggiare con dei Tech/Chip sbloccabili con un mino gioco davvero imbarazzante spendendo sempre i nostri crediti. Ma i potenziamenti non sono finiti! Gli Autobot potranno far salire le loro statistiche, FOR,COS,INT, ecc… permettendogli di diventare più forti.

Per la grafica Platinum Games ha deciso di utilizzare il motore in cell shading, mai scelta più azzeccata! Ci sembrerà di rivedere uno dei episodi degli anni ‘80 (lacrimuccia). Altra nota nostalgica sono gli effetti sonori delle trasformazioni dei Autobot, perfettamente ricreate.

Veniamo al punto dolente del gioco. La storia è corta, ci basterà 5 ore circa per finirlo, troppo poco per un gioco che offre solo la storia e una modalità sfide, (missioni sfide che sbloccheremo durante la storia). Certo, come ogni gioco targato Platinum Games potremo rigiocarlo per trovare tutti i segreti, le missioni sfida, o aumentare la difficoltà, ma mi sembra pochino.

PRO

Sistema di combattimento

Grafica in cell shading fantastica

Transformers

CONTRO

Storia troppo corta

Poche modalità

Appassionato di sport, cinema, telefilm, manga, anime e soprattutto videogiochi. Prediligo il mondo Nintendo che, con WII U e 3ds, propone giochi meno pompati graficamente ma + divertenti. Recensore per PC, PS4 e recensore unico per WiiU e 3DS.

1 Comment

  1. Da notare che ance il voice acting è di prim’ordine, in particolare Starscream, che ha la “nuova” voce stridente invece di quella di tanti anni fa, che a parere di molti fan non gli addiceva.

    Grafica e audio molto ben curati, sistema di drop degli equipaggiamenti e animazioni fluide.
    Peccato per la storia, che oltre ad essere scarsina da un punto di vista narrativa è, come il buon SoulWorld ha giustamente affermato, troppo breve.

Leave a Reply

Lost Password

Vai alla barra degli strumenti