Star Wars Battlefront (Beta Test)

Star Wars Battlefront (Beta Test)

swbf-home-hero_jpeg_0x0_q85

Electronic Arts e Dice, collaborazione più che rodata che ci ha regalato tanti successi (ed ahimè tanti rammarici) targati Battlefield, prova a buttarsi nel fantastico mondo di Star Wars, proponendoci un FPS frenetico e spettacolare sia a livello visivo che a livello sonoro.

George Lucas non può che ritenersi soddisfatto su quanto realizzato dai ragazzi di Dice, il comparto sonoro è degno di essere paragonato ad uno dei suoi film della saga, e per quanto riguarda la fedeltà alla trama, o al ruolo dei personaggi, non ci possiamo ancora esprimere, in quanto ci è stato concesso di provare un piccolissimo squarcio di quello che potrà essere uno degli FPS più gettonati di fine 2015.

La Beta si compone di due modalità multiplayer ed una sola missione contro i bot comandati dal PC (giocabile sia in solitaria che in cooperativa con un partner designato).

Le due modalità multiplayer testate sono DropZone e Walker Assault.

21473990080_e4ceb520f6_b

DropZone è una modalità di conquista/difesa dei vari “moduli di salvataggio” che verranno droppati dallo spazio; una volta conquistato il modulo andrà difeso fino a quando il timer non si sarà riempito, segnando un proprio punto per la propria squadra. Se prima dello scadere del suddetto tempo la squadra avversaria riuscirà a conquistarlo, inizierà il loro countdown e saremo noi a doverlo riconquistare, prima dello scadere del loro tempo. La prima squadra che arriva a 5 punti avrà vinto. Si è dimostrata essere una modalità molto frenetica, molto simile al deatmatch a squadre tipico di altri FPS, soprattutto perchè la maggior parte delle volte i propri compagni di squadra (ma anche certi avversari), ignorano totalmente l’obiettivo di gioco, preferendo correre in giro per la mappa a caccia di uccisioni.

In questa modalità, essendo basata su una mappa abbastanza piccola e priva di veicoli, è emerso il primo neo enorme del titolo, lo spawnpoint è codificato con i piedi, nulla di nuovo considerando i trascorsi di Dice con Battlefield, ma talmente fastidioso che induce quasi sempre i giocatori a spawnare sul partner designato per non trovarsi nuovamente ucciso in tempo 0, o doversi fare tutt la mappa per raggiungere il punto di interesse. L’ambiente di gioco su questa mappa è abbastanza scarno e caratterizzato principalmente da roccia e neve, rocce che in certi punti concedono di prendere una posizione sopraelevata, ideale per cecchinare o per sorprendere dall’alto qualche malcapitato nemico che ci passa davanti.

star-wars-battlefront-walker-assault-mode

Walker Assault è invece una modalità attacco/difesa molto ben congeniata, nella quale in base a se attacchiamo o difendiamo, vestiremo i panni dei ribelli o degli imperiali, difendendo le proprie postazioni dall’avanzata degli walker o appunto attaccando le basi nemiche, nella speranza che i propri walker giungano a destinazione.

In questi giorni di beta ho sentito un sacco di persone lamentarsi di come questa modalità sia decisamente sbilanciata a favore degli attaccanti, in quanto gli Walker sono veramente tosti da abbattere e per il fatto che chi attacca ha a disposizione anche AT-ST e velivoli più “carrozzati” di chi difende.

A primo impatto non posso che condividere quanto detto, ma mi è capitato di giocare in squadre che si dedicavano agli obiettivi di gioco e, come difensori, si equipaggiavano di tutto punto, prendevano controllo delle postazioni per rimuovere gli scudi agli Walker e con 2 attacchi orbitali gli walker venivano giù come pere cotte.

Questa modalità è più volta al tatticismo, al lavoro di squadra ed alla coordinazione rispetto a dropzone, se inizi a correre in giro per la mappa cercando kill, avrai vita breve.

Come sopra citato, in walker assault sarà possibile pilotare velivoli, utilizzare postazioni fisse, utilizzare AT-ST, ed addirittura, la torretta dell’AT-AT (Walker).. l’ambientazione di StarWars qui è prepotente, ci si sente immersi nel mondo della saga, sia grazie all’audio impeccabile, che agli elementi scenici e di gioco che ci circonderanno.

Scelta abbastanza discutibile è la gestione dei power-up, i quali sono sparsi casualmente nella mappa di gioco, pronti ad essere raccolti da chiunque ci passi sopra.. Accantonata quindi l’idea di reward per i più meritevoli, è stata scelta una gestione “a caso”, strizzando quindi l’occhio ai casual gamer, che se gli va di fortuna, potrebbero ritrovarsi a bordo della torretta di uno walker e seminare morte e distruzione.

Nel medesimo modo si potranno raccogliere anche dei power-up speciali, che ci consentiranno, per un tempo prestabilito (o finchè non moriremo) di vestire i panni di un eroe (Darth Vader o Luke Skywalker nella beta), personaggi decisamente O.P. che, con la loro spada laser in mano, faranno una strage di nemici.

Questo approccio pro-casual gamers ha fatto adirare parecchio i player appassionati di FPS, abituati ad essere ricompensati come si deve, grazie a kill ed al compimento di obiettivi di gioco.

Mi è capitato di vedere parecchi compagni di squadra girare per la mappa a caccia dei suddetti power-up, ignorando totalmente gli obiettivi di gioco, e rendendosi vulnerabili a cecchinate nemiche.

Parlando di cecchinate, per quanto si è visto sinora nella beta, lo si potrà fare solo equipaggiando la relativa arma come carta bonus in uno dei due slot preposti, dandoci la possibilità di sparare un singolo colpo ogni tot secondi. Funzionamento simile è destinato all’utilizzo delle granate, avendone quindi a disposizione un numero infinito.

Per ora si sono viste solo 3 armi principali e poche carte bonus: come armi abbiamo avuto a disposizione un fucile d’assalto, una pistola ed un mitragliatore, come carte bonus una granata, una granata elettrica (utile contro i veicoli), il cecchino, lo scudo energetico ed il jetpack.

Il primo fucile è abbastanza bilanciato tra danno, distanza di utilizzo e recoil, la pistola predilige la precisione ed il poco recoil al danno (molto ridotto sulla distanza); mentre il mitragliatore si è dimostrato essere parecchio OP se utilizzato con criterio, anche dalla distanza se doseremo le raffiche, seminerà morte e distruzione.

Dei bonus oltre a cecchino e granate già descritte qui sopra, ci sono anche lo scudo energetico, che ci proteggerà da eventuali danni rivolti contro di noi, impedendoci però di sparare, ed il jetpack, che ci permetterà di raggiungere posti altrimenti irraggiungibili o di dileguarci velocemente da situazioni scomode. Come le altre carte bonus, avranno un tempo di ricarica.

Tirate le somme di quanto visto la speranza è che la versione finale e completa di gioco abbia molto più da offrire, perchè senza dei sistemi di sblocco più lunghi ed intricati, la longevità di gioco potrebbe diminuire drasticamente, considerando anche che per ora le armi a disposizione sono davvero poche.

Certo, potrebbero capitarvi scontri a colpi di spade laser come nel seguente video:

Fondatore di SoulGuild. Amante di Videogames di ogni tipologia e possessore di ogni genere di console dal primo MSX a quelle contemporanee. Recensore in ambito Switch, PC, PS4 ed esclusivo per XboxOne.

2 Comments

  1. Dal punto di vista grafico è un capolavoro indeed, tanto di cappello agli artisti dello studio.
    Per quanto riguarda l’audio beh… Ce ne vuole a toppare Star Wars, considerato che basta chiedere tutti gli effetti sonori alla Lucas…

    Dal punto di vista del gameplay, l’ho trovato semplice e immediato, anche se non mancavano i difetti. In primis, la velocità dei proiettili mi sembra eccessivamente ridotta. Schivare i proiettili di chi ci sta di fronte è un po’ troppo semplice e quando devi fare leading su un soldato a piedi, qualcosa non va.
    Per il resto è un gran bel gioco. Star wars meets Call of Duty, immagino.
    Un po’ troppo arcade per parlare di Battlefield.

    • Considerando gli ultimi battlefield e limitandosi alla modalità walker assault, le differenze non sono poi così accentuate.. A mio avviso le similitudini con COD sono più evidenti nella modalità DropZone.
      La speranza è quella che la versione finale del gioco non faccia pensare alle similitudini con gli altri giochi, e che i contenuti siano sufficienti per parlare di un nuovo terzo pilastro in ambito FPS for casual players.

Leave a Reply

Lost Password

Vai alla barra degli strumenti