Il sindaco perfetto

No, non mi sto candidando alle prossime elezioni del consiglio comunale.. anche se potrei far meglio del pinguino sperperatore che abbiamo in carica attualmente..

Quest’oggi volevo parlare dell’ultimo titolo di casa Maxis, Sim City.

Il simulatore cittadino per eccellenza ottiene finalmente un nuovo motore grafico, abbandonando definitivamente la visuale isometrica tipica dei suoi precedenti capitoli, forte del sistema GlassBox, un sistema interattivo (non privo di difetti) capace di calcolare in tempo reale le azioni-reazioni di tutto ciò che sta avvenendo in base alle scelte del giocatore.

Tutto inizia con un tutorial, completo quanto basta per capire le nozioni di base, ossia come creare le strade, come posizionare le zone RCI (residenziale, commerciale ed industriale), come dare energia ed acqua alle suddette zone, come distruggere e come interagire con le altre zone della “regione”.

Fin qui viene da pensare che il gioco è stato anche semplificato rispetto ai precedenti, ma è tutt’altro che così.. certo, il non dover “tirare” i cavi elettrici in superficie e le tubature idriche nel sottosuolo è una gran comodità, in quanto ora viaggia tutto insieme alla strada scelta.

La strada, è il nocciolo di tutto, se si crea una strada sterrata o a bassa densità, l’unico modo per farla diventare una strada più grande è raderla al suolo e crearne una più grande.. tutto semplice se non fosse che radendo al suolo la strada automaticamente si radono al suolo tutti gli edifici ad essa connessi.. Potrebbe significare eliminare centinaia di migliaia di simoleon in un colpo solo.. Si potrebbe pensare quindi che la soluzione è costruire strade grandi, ad alta densità, magari già con tanto di linea tranviaria.. peccato che ogni pezzettino di strada costi un pacco di soldi, in quanto le RCI sono gratuite.

In base al tipo di strada scelta cresceranno edifici differenti, ad esempio sulle strade a bassa densità cresceranno solo casette singole o piccoli negozietti o industrie.. sulle strade a media densità cresceranno condomini, piccoli centri commerciali e industrie di medie dimensioni.. Sulle strade ad alta densità cresceranno grattacieli, torri commerciali e industrie molto avanzate.

Il gioco distingue inoltre il fattore patrimoniale, in un quartiere prettamente residenziale, pieno di parchi e di servizi, il valore del terreno aumenta esponenzialmente, quindi sarà meta di gente ad alto reddito, che cercherà negozi ad alto reddito e lavorerà solo in fabbriche e negozi al alto reddito ed avanzato livello tecnologico. Quindi avere fabbriche e negozi non molto avanzati e quartieri solo ad altissima densità e di elevato valore porta inesorabilmente ad avere le fabbriche vuote e ricchi ed istruiti disoccupati..

Non voglio scendere nel dettaglio di tutti i servizi accessori che la città richiederà, dai pompieri alla polizia, dallo smaltimento rifiuti al riciclaggio, dagli scavi minerari ai depositi commerciali, dagli ospedali ai diversi istituti scolastici, ognuno con il suo impatto sul bilancio..

La vera innovazione del gioco è l’aspetto cooperativo. In Simcity si è deciso di non dare più al giocatore un immenso spazio a disposizione, ma di creare una città mirata ad un obiettivo, cooperante con le altre città poste nella stessa regione.

Per iniziare ad abituarsi alle meccaniche di gioco il consiglio è di partire da una regione privata ed insediarsi in una delle zone messe a disposizione, focalizzarsi a farla crescere con un obiettivo ben chiaro e fare lo stesso con le altre zone della regione. Giocatori esperti riusciranno a gestire più zone nella stessa regione per equilibrare le RCI in base a classi di reddito, inquinamento del terreno, bisogni e scambi di merce e soldi.. Tutto come un unico grosso organismo funzionante in ogni suo aspetto.

Purtroppo tutto bello e facile a dirsi, molto complicato a realizzarsi, sia perché il cuore pulsante del gioco (l’innovativo GlassBox) non è di certo privo di errori, e soprattutto possono esserci fasi di gioco molto frustranti in termini di bilancio e risultato ottenuto.

A conti fatti SimCity si pone a tutti gli effetti come il nuovo re delle simulazioni cittadine, ed ha effettivamente tutte le carte in regola per regalare intense giornate di divertimento a tutti gli appassionati.. la cosa certa è che dovranno essere rilasciati aggiornamenti per risolvere fastidiosi bug e migliorare determinate caratteristiche.

Fondatore di SoulGuild. Amante di Videogames di ogni tipologia e possessore di ogni genere di console dal primo MSX a quelle contemporanee. Recensore in ambito Switch, PC, PS4 ed esclusivo per XboxOne.

Leave a Reply

Lost Password

Vai alla barra degli strumenti