Dark Souls 2

Dark Souls 2

Volevo lasciare l’onore a Maphio di recensire il capolavoro di From Software, ma è troppo immerso nello scoprirne ogni segreto e nel “ripulire” da ogni essere tutti i luoghi esplorabili..

Dark Souls 2 si pone sul mercato come re indiscusso dei survivor/action/bestemmia game in terza persona, superando su pc il milione di copie vendute nei primi 3 giorni di uscita.

Come già proposto dal primo Dark Souls ci si trova di fronte ad un gioco completamente privo di ogni indicazione su cosa fare e dove andare, si dovrà scoprire il gioco, tassello per tassello, esplorando ogni angolo, immergendosi nel lore della storia, e soprattutto uccidendo ogni cosa che ci verrà incontro per farci la pelle.

E proprio come nel primo Dark Souls morire sarà estremamente semplice. Due “slamate” ben piazzate da parte anche di uno dei nemici più banali e possiamo salutare la nostra umanità e (temporaneamente) le nostre anime accumulate.. sarà nostra cura sopravvivere fino a raggiungere l’esatto punto della nostra dipartita per
recuperare quanto perso.
Diversamente dal primo Dark Souls in questo capitolo si inizierà l’avventura da personaggio standard, nessuna scelta di classe o assegnazione punti.. Il tutto è rimandato a poco dopo, subito dopo aver affrontato a mani nude (o evitato) i primi nemici ed aver raggiunto la prima “safe zone”, dove 3 “simpatiche” vecchiette ci
introdurranno alla splendida storyline del gioco.

Una volta scelta la propria classe si è pronti ad iniziare, finalmente avremo a disposizione un arma con la quale difenderci ed eliminare i vari nemici che troveremo lungo il cammino.
Le meccaniche di gioco sono una naturale evoluzione di quelle del primo capitolo.. qualcosa è stato cambiato, qualcosa migliorato.. in Dark Souls 2 per passare di livello sarà necessario recarsi al falò principale, diciamo la safe zone principale del gioco, ossia la città di Majula. Spendendo sufficienti anime potremo aumentare i
nostri parametri (STR, INT, FED, VIT, DEX, ecc) di un punto per livello. Sarà quindi indispensabile dosare bene i passaggi di livello in base a quello che realmente vogliamo diventare, in quanto la curva di “spesa” di anime per passare di livello è decisamente impietosa, se non starete attenti arriverete presto a dover spendere 100k anime
per salire di un solo punto stat.

Rispetto al primo capitolo il concetto di difficoltà è stato leggermente rivisto.. Ad esempio io trovavo veramente difficile (e logorante) dover passare per la città infame, dove ogni passo era una possibile morte, in quanto il luogo era stato progettato in modo davvero STRONZO, non difficile.. proprio STRONZO!!

Fortunatamente in DS2 il numero di volte che devi rifarti km di strada a piedi perchè sei semplicemente “passato giù” è decisamente diminuito, ma di contro si morirà molte più volte negli scontri con i nemici se non si presta molta attenzione.

Quindi per tutti quelli che dicono che DS2 è più adatto ai casual players rispondo che non capiscono una mazza.. A mio avviso, rispetto al primo DS, è più volto a quei giocatori (come me) che amano la sfida dello scontro, che si allenano nel prendere i tempi al boss della situazione, lo studiano, lo capiscono e lo uccidono con tattica.. ma che odiano “passar giù” in una traversata su una trave larga 5 cm.

Per tutti quelli che hanno odiato le difficoltà nel giocare in multiplayer nel primo Dark Souls, gioiranno nel sapere che la merdosissima piattaforma GFWL (Game for Windows Live) è stata definitivamente abbandonata, a favore di un sistema di server della From Software, che ripropongono comunque un sistema simile al precedente, ma in modo molto più stabile ed affidabile. Per giocare con un amico come nel precedente si dovrà usufruire di un sistema di simboli di evocazione, lasciati da chi vuol essere evocato, ed utilizzati dall’evocatore. Una volta evocati nel mondo di qualcun altro si avrà pieno possesso della propria capacità offensiva e del proprio inventario.. Differenza sostanziale, in quanto in Dark Souls non era possibile utilizzare le fiaschette estus se non nel proprio mondo. Come al solito se si muore da evocato si torna semplicemente nel proprio mondo, se si compie il proprio incarico (es. sconfiggere il boss), si tornerà nel proprio mondo con una ritrovata umanità, tutto l’equip riparato, incantesimi ricaricati, ecc.. in tutto e per tutto come un vero e proprio riposo al falò.

Altro aspetto positivo che ho notato è che le invasioni vere e proprie da parte di altri utenti sono limitate a zone preposte, incentivando il pvp e scoraggiando il pk..

Di contro le suddette zone saranno impraticabili per chi vuole evitare gli scontri con altri player, ma si può sempre giocare offline!!

Arriviamo ora all’aspetto tecnico. Dicevano che il gioco non sarebbe stato un porting della versione console.. cagata, il gioco è un porting vero e proprio, ma con un infrastruttura server dedicata ed una rimozione dei limiti imposti dalle console. In pratica il gioco è stato sviluppato su console ma con una possibilità di sfruttamento risorse praticamente infinito. C’è da rimanere infatti sbalorditi da quello che si riesce ad ottenere con un semplice mod.. Il gioco consente di giocare a qualsiasi risoluzione, con un mod specifico si impone al gioco una risoluzione molto più alta di quella supportata dal proprio monitor, per poi lasciare al pc la funzione di “DownSampling” alla propria risoluzione.

In pratica ho testato il tutto e giocavo sul mio monitor 1080p (1920×1080) con le texture in 4k, scalate con il downsampling a 1080p.. La differenza è sostanziale, l’acqua non sembra più di plastica, le texture sono molto ppiù definite, i neri sono più profondi.. ovviamente l’hardware a disposizione deve essere sufficentemente performante per fare tutto ciò..

Tecnicamente ineccepibile, dannatamente coinvolgente, fantasticamente bestemmievole.. benvenuti in Dark Souls 2!!

Voto 9.5/10

Fondatore di SoulGuild. Amante di Videogames di ogni tipologia e possessore di ogni genere di console dal primo MSX a quelle contemporanee. Recensore in ambito Switch, PC, PS4 ed esclusivo per XboxOne.

5 Comments

  1. Bella recensione, anche lolful.

  2. Bella recensione già,il gioco l’ho finito, molto molto bello.
    Se posso aggiungere una cosa alla recensione, in questo seguito ci sono molti più boss, e le zone di esploraggio, prima di incontrare un boss sono più corte.

    • Vero, e di base i nemici sono più letali, seppur più fragili. Comunque l’ho finito anche io, non sono stato a completarlo tutto al 100% (ad esempio ho ottenuto solo 2 anime dei giganti ed ho lasciato in pace il re gigante alla fine)..
      Molto molto bello. Una spanna sopra al primo

  3. A me manca solo il drago gigante, ma mi oneshotta ogni volta……

    • Si è impestato.. mi è andata bene che ho evocato 2 tizi in gamba che me l’hanno tenuto impegnato mentre castavo fulmini e saette XD

Leave a Reply

Lost Password

Vai alla barra degli strumenti