Censura e falsità

Censura e falsità

Chi mi conosce bene sa che già di mio sono abbastanza critico, ma arriva un momento nel quale ci si rende conto di non dover far passar liscia una cosa simile.

19/11/2013 ore 12:45

Finito il pranzo mi appresto a sfruttare il tempo libero prima di ricominciare a lavorare, navigando in internet fra vari siti specializzati in videogame, fra vari forum del settore, e tra video di Youtube. Visto che il lancio americano di PS4 è avvenuto da pochi giorni, mi soffermo particolarmente in siti americani per carpire le prime “impressioni a caldo”, e su Youtube in cerca di novità in video. Già al terzo sito mi rendo conto che Sony ha adottato una politica abbastanza stramba nel pubblicizzarsi, o meglio nel “pubblicizzarsi solo sulle cose importanti”.. La gente sa veramente poco di cosa consente di fare la console, soprattutto in ambito “condivisione”. Nello specifico ho gradito particolarmente la funzione di streaming del video di gioco tramite Twitch, che si affianca all’annunciato semplice “sharing” di un video, per il quale verrà scelto un punto di inizio ed un punto di fine, senza poter apportare ulteriori modifiche prima di postarlo sugli attuali servizi presenti (Twitch, Facebook, Netflix) oltre che ovviamente sul profilo PSN e a breve su YouTube.

Per chi non conoscesse Twitch aggiungo un piccolo approfondimento.

Twitch è un sito di condivisione video gestito per aree tematiche, soprattutto utilizzato in ambito videoludico. Il funzionamento è semplice, ti registri in modo completamente gratuito e sei immediatamente abilitato a visionare tutti i video presenti nel sito, salvo che i video privati se non si dispone di opportuna autorizzazione. A differenza di altri siti simili, Twitch è conosciuto soprattutto per lo streaming diretto, alla quale è aggiunta una sorta di interattività tramite chat. Per fare un esempio applicato alla nuova PS4, inizio un match in CoD, decido di mandare in streaming la mia partita, tastino share, opzione streaming su Twitch, decido il nome del video live, fatto.. da quel momento, chiunque sia su Twitch e sta cercando un video riguardante CoD, si troverà anche quel video a disposizione, visionabile in streaming da qualsiasi parte del globo.. e tutti i messaggi di chat che verranno postati al link del video, compariranno a video a chi sta mandando in streaming il match (opzione deselezionabile).

Affascinato dalla cosa, passo il resto del tempo a conversare con Maphio pensando a come sfruttare tale funzione per i nostri futuri video sul canale YouTube di SoulGuild.

19/11/2013 ore 18:15

Tornato a casa decido di dare un occhiata ai soliti 2-3 siti italiani che mi interessano ed “inciampo” in una news di Multiplayer.it da titolo “NIENTE STREAMING DEL GAMEPLAY TRAMITE TWITCH AL LANCIO DI XBOX ONE”, il mio pensiero è stato “tanto per cambiare, una feature che non è implementata al lancio”.. Scorrendo l’articolo mi trovo un video che mostra cosa consente di fare per ora, ossia registrare, editare, memorizzare il video su SkyDrive.

Per chi non lo sapesse, SkyDrive è un servizio di Cloud abbinato al proprio account M$, e quindi al Live.. non è un posto di condivisione, ma un semplice archivio, pertanto per chi volesse condividere un file memorizzato in SkyDrive dovrebbe condividere con quella persona le proprie credenziali di accesso.. e qui dico, unaverammerda®.

19/11/2013 ore 18:30

Finito di leggere la maggior parte dei commenti, perlopiù entusiasti tipo: “OMG, ma quanto è veloce il sistema” (considerando che il tizio americano aveva una velocità in upload di 6MB al sec, scordiamoci una cosa simile qui in Italia) oppure “questa è la vera next-gen, si vedono da queste cose quanto vale una console, non da quanto è potente la scheda video” (chiaro riferimento a PS4).. mi decido di scrivere la mia, dati alla mano, riportando le differenze tra i 2 sistemi di condivisione di PS4 e XboxOne, e le reazioni sono state diverse.. La maggior parte sono state:

  • :-O
  • Ma XboxOne può editare il video
  • Non è mica vero che PS4 ha queste funzioni

Tralasciando lo stupore implicito nel primo tipo di risposta, alla seconda e terza reazione ho risposto rispettivamente:

  • XboxOne potrà pure editare il video, ma poi lo condivide solo con se stesso.. a meno che si scarichi il video con il PC, e poi lo si condivida da li (bel casino).
  • a questo ho risposto con un link diretto ad un video di un Cerca e Distruggi in corso di CoD su PS4 in streaming su Twitch.. Altro stupore generale..

A quel punto mi vedo sparire sotto gli occhi tutti i miei commenti insieme a quelli di risposta, e tentando di postarne uno nuovo, leggo un messaggio di avviso che sono stato bannato per Console War per 24h.

Oltre al fatto che rientrando stamattina in quell’articolo noto che è stato platealmente modificato, ne è stato rimosso anche il video ed ora accennano loro che la funzione mancante alla X1 è invece presente già al lancio per PS4.

La riflessione che mi viene da fare è: Dove cazzo è finita la libertà di parola? chi mi conosce sa benissimo che quando scrivo, lo faccio in maniera quanto più corretta possibile, senza insultare nessuno e soprattutto forte delle prove a quel che scrivo..

Venir censurato così, in una delle più rinomate testate giornalistiche, solo perchè ho detto una “verità scomoda”, non mi sta per niente bene..

Sarà mica che i nostri “amici” di Multiplayer.it sono ben foraggiati dai simpaticoni della M$??

Direi che Multplayer merita il titolo di “venduti” e M$ di “assai democratici” – cit. Maphio

Sta di fatto che dopo la fase iniziale del “rimangiarsi le parole” di Microsoft, e a tutti i cambi di rotta introdotti, fini a tamponare una situazione altrimenti disastrosa (viste le reazioni degli utenti circa l’always online e i DRM), ora è arrivata la fase delle calunnie e delle censure.. Fanno di tutto per screditare PS4, ma a quanto pare non gli riesce bene.. un esempio recente..

– PS4 dichiara che al lancio non è previsto il supporto al DLNA. Microsoft lancia campagne pubblicitarie per fare un “gne gne gne” a Sony e dichiara che loro supporteranno il DLNA.. A 3 giorni dal lancio di XboxOne arriva un comunicato ufficiale con il quale annunciano che il supporto al DLNA verrà introdotto dopo la fine del primo trimestre 2014, e che al lancio non sarà disponibile.. Un bel trolling fail!!

Stendiamo un velo sempre più pietoso sulle politiche di casa Microsoft, e rendiamoci conto di quanto stà tirando PS4 senza che ne vengano pubblicizzate tutte le feature e caratteristiche nel dettaglio.. Solo ieri si è scoperto ad esempio che PS4 è dotata di un chip aggiuntivo (attualmente inutilizzato) di potenza minore, che verrà sfruttato in futuro per dare una sorta di “boost” all’occorrenza e a gestire i processi minori per favorire un risparmio energetico, tipo il download durante la modalità stand-by..

Fondatore di SoulGuild. Amante di Videogames di ogni tipologia e possessore di ogni genere di console dal primo MSX a quelle contemporanee. Recensore in ambito Switch, PC, PS4 ed esclusivo per XboxOne.

2 Comments

  1. Pare proprio che la Sony abbia imparato dai propri errori della console precedente come la mancata chat vocale in game, nella fattispecie la creazione di stanze di chat. (Ne inserirono una in seguito, ma la chat disponibile era uno scrausissimo one on one)
    Il prezzo di lancio, questa volta inferiore alla console di M$, e una battaglia più strenua per il controllo delle exclusives.

    Per chi leggerà questo articolo e rinfaccerà della luce blu lampeggiante, ricordo l’infame RROD nella precedente generazione di consoles, quindi non stiamo a guardare alle minuterie. Sicuramente sarà possibile sostituire il prodotto attraverso la garanzia o il punto vendita. (Non sono comunque mai stato d’accordo sull’acquistare giochi o consoles al day one. Non da quando l’uso delle patch permette loro di emettere prodotti non terminati per la LORO convenienza).

    La decisione di immettere titoli FTP nel console gaming è un’enorme freccia all’arco di Sony, che oltre ad avere una console più potente e dal prezzo più contenuto (diciamoci la verità, il Kinect se lo possono battere dove invece il sole non può), avrà un parco giochi gratuiti attraverso la quale anche i meno abbienti avranno modo di divertirsi e misurarsi, girare video e divertirsi con gli amici.

    Altra cosa interessante è come abbiano raffinato il PSplus.
    Ogni mese, in date prestabilite, gli utenti potranno scaricare sul capiente HD dei titoli gratuiti, di tipologia retail, alcuni dei quali di fama, mentre altri creati da sviluppatori indie.

    Le caratteristiche tecniche “nascoste” di cui parli Apo, mi ricordano in qualche modo il lavoro di un’altra casa giapponese, la FROM software e nel dettaglio Dark Souls, dove la storia non è palesata con inframezzi in CG, ma deve essere scoperta dalle fini capacità investigative del giocatore.
    La PS4 sembra che segua le orme di Dark Souls, dove gli utenti stessi, devono scoprire le sue potenzialità passo per passo.
    Strano approccio al mercato, ma tanto questo giro a pubblicizzare Sony ci pensa M$, che vedendosi nei guai continua a fare pubblicità comparative, le quali in un modo o nell’altro permettono a Sony di risparmiare alla grande grazie alla concorrenza diretta (che rimba…)

    • Esattamente quello che cercavo di trasmettere nell’articolo.. Resto scettico all’approccio di Sony in quanto al pubblicizzarsi solo sull’offerta di giochi disponibili o sulle caratteristiche palesi (tipo il pannellino touch sul dualshock 4, ecc..) e non su feature interessantissime, quali il party chat, lo streaming della partita in corso o altro ancora.. Ma tutto sommato preferisco scoprire qualcosa di nuovo console alla mano, che trovarmi inculato con la mancanza al day one di feature tanto pubblicizzate, solo perchè l’Italia è l’ultima ruota del carro per M$, o perchè si sono decisi di aggiungere determinate cose solo ora..
      Per quanto riguarda il problema del led blu lampeggiante è un qualcosa di noto a Sony, frutto di un problema al connettore HDMI (risolvibile pure con un piccolissimo fai da te).. Sembrerebbe che tutto ciò sia dovuto ad un sabotaggio industriale portato avanti da un piccolo gruppo di operai della Foxxcon, per ribellarsi alle solite condizioni inumane alle quali vengono sottoposti. La difettosità totale delle PS4 immesse nel mercato è stimato allo 0,4%.. ossia 4 console su 1000 pezzi.. Speriamo che quelle che arriveranno in Europa, siano già “epurate” da tale difettosità.

Leave a Reply

Lost Password

Vai alla barra degli strumenti